Comunicati

 30-dic-21
Consiglio comunale, approvati Dup e bilancio di previsione 2022/24 Il sindaco Riccucci: «Un segnale forte di tranquillità al paese e ai cittadini»

Nella seduta del consiglio comunale di ieri, martedì 28 dicembre, sono stati discussi e approvati sia il Documento Unico di Programmazione (Dup) 2022-24, ovvero il principale strumento per la guida strategica dell'ente, che il bilancio di previsione 2022/24.

 

«Era volontà forte dell'amministrazione - ha spiegato il sindaco Paolo Riccucci - arrivare entro il 31 dicembre all'approvazione di atti fondamentali quali sono appunto Dup e bilancio di previsione, in merito al quale ci tengo a ringraziare la consigliera Franzoi e gli uffici per il lavoro svolto. Saremmo potuti andare oltre con i tempi, ma l'intento, da parte nostra, era proprio quello di rispettare questa scadenza per la programmazione futura e per lanciare un segnale forte di tranquillità ai cittadini. Il Dup - ha aggiunto il sindaco - ha una visione ampia e nuova, capace di coniugare tutte le missioni per lo sviluppo e la crescita di San Vincenzo riguardanti ambiente, turismo, sociale e territorio».

 

Il Documento Unico di Programmazione - illustrato in tutte le missioni dagli assessori Mengozzi, Landi, Galligani e Bertini - è composto da una parte strategica e da un'altra operativa, e illustra le politiche di mandato che l’ente intende sviluppare nel raggiungimento delle proprie finalità istituzionali. Comprende anche il piano triennale delle opere pubbliche e, proprio in riferimento a quest'ultimo, per quanto riguarda il 2022 l'amministrazione tra le altre cose ha confermato la ferma intenzione di salvare l'edificio delle ex Fucini, con la conseguente realizzazione di un auditorium, e la sistemazione dell'area feste in zona Santa Costanza.

 

Il bilancio di previsione 2022/24 tiene inevitabilmente conto invece dell'emergenza pandemica attualmente in corso. È stata operata una manovra di contenimento della tariffa dei rifiuti a carico dei cittadini pari a circa 250mila euro, finanziando così con risorse interne le spese di pertinenza comunale quali sono servizi opzionali e generali. Un'operazione, questa, che potrà essere mantenuta anche nel corso degli anni successivi diventando a tutti gli effetti una misura strutturale. Particolare soddisfazione per il percorso fatto è stata espressa dalla consigliere con delega al Bilancio, Caterina Debora Franzoi, che ha sottolineato come il bilancio «sia l'atto principe e più importante dell'ente, dato che assolve un compito nobile come quello di rendere servizio ai cittadini. Ci tengo particolarmente a ringraziare il dirigente e tutti gli uffici dell'area 2 per il lavoro svolto in queste settimane - ha aggiunto -, un impegno costante da parte di tutti che ci ha portato all'approvazione di un atto fondamentale».

 

Ufficio Stampa e Comunicazione Comune di San Vincenzo